Il Salone del Mobile, dal 1961 ad oggi

Design, arredamento e artigianalità

La nascita del Salone del Mobile

Il primo Salone del Mobile fu inaugurato nel 1961, a cura del Cosmit (Comitato Organizzatore del Salone del Mobile Italiano).

Fin dalla sua nascita, lo scopo principale di questo grande evento era quello di promuovere l’eccellenza italiana nel settore del design, dell’artigianato e dell’architettura, attraverso l’esportazione di opere d’arredo e dei differenti oggetti complementari.

Da quando nacque, riscorre subito un grande successo che portò alla necessità di ampliare l’area che avrebbe ospitato la fiera. Nel giro di pochi anni, il complesso architettonico che ospita il Salone è diventato “La Mecca del Design”.

Già dal 1961, anno in cui si tenne la prima edizione del Salone del Mobile, presso la Fiera di Milano, l’evento riscosse un enorme successo. Oltre 328 aziende esposero le loro opere all’interno di uno spazio espositivo di 11.860 m2. Presero parte all’esposizione circa 12 mila persone.

Nel corso del tempo, il successo della fiera è aumentato esponenzialmente e, oggi, l’evento è stato rinominato Salone del Mobile.Milano. Un successo incredibile che attira, ogni anno, più di 2.300 tra le più creative aziende del mercato internazionale.

Dagli anni ’60, ad oggi, il Salone del Mobile è diventato un evento di riferimento per tutti gli esperti e gli appassionati del settore a livello mondiale. Un must che attira più di 370 milioni di persone all’interno dell’area fieristica di Milano Rho.

Nel 2005 cominciano a nascere delle fiere sulla scia del salone del mobile in diverse parti del mondo. In particolare, il primo a nascere è il Salone del Mobile. Milano Moscow e, nel 2016 Salone del Mobile.Milano Shangai che attira più di 120 mila visitatori ogni anno, per osservare le opere di design dei più importanti brand italiani del settore.

L’evento è diventato un punto di riferimento all’interno del settore del legno, dell’arredamento, del design ma anche dell’illuminazione.

Cosa puoi trovare all’interno della fiera?

Come saprai il Salone del Mobile, è sempre accompagnato da altri importanti eventi biennali.

In particolare, negli anni pari, l’EUROSalone e il Salone Internazionale del Bagno entrano a far parte delle manifestazioni inglobate all’interno dell’evento.

Negli anni dispari, invece, entrano a farne parte, a pieno titolo, le biennali EUROLuce e Workplace 3.0

Dal 1998, inoltre, la grande fiera internazionale è accompagnata dal Salone Satellite.

Ricerca e design sono le parole adatte per descrivere questo progetto che ha, da sempre, come obiettivo, quello di valorizzare i lavori e le opere realizzate dai giovani.

L’iniziativa vede come protagonisti i giovani designer under 35. Si tratta quindi di un progetto nato per agevolare la relazione tra le aziende e i giovani progettisti, al fine di prepararli al loro futuro ingresso nel mercato e, in generale, alla professione per cui si sono formati.

All’interno di questo spazio dedicato ai giovani, si inseriscono anche le università di design che cercano una vetrina per i loro progetti educativi e che vogliono migliorare la loro offerta formativa ascoltando le esigenze dei giovani studenti.

Il design e tutte le sue componenti complementari hanno uno spazio all’interno del Salone del Mobile.Milano. Il design più classico viene rappresentato attraverso una specifica sezione dove viene dato spazio all’artigianalità italiana; la sezione dedicata al design innovativo, rappresenta il cuore della fiera, e accoglie progetti che uniscono funzionalità e senso estetico e, infine, una sezione dedicata al lusso, x-Lux, dove vengono esposti prodotti rivolti al mondo della casa, tecnologici, di lusso e di qualità premium.

Il Salone del Mobile ha sempre qualcosa di importante da offrire. Ogni anno le mostre, le manifestazioni e le opere al suo interno rendono l’evento sempre attuale e mai banale.

Il Salone del Mobile.Milano 2022

A causa della pandemia, per qualche anno non è stato possibile organizzare questo grande evento che, tradizionalmente si svolgeva ad aprile.

Quest’anno il Salone riapre le sue porte, ma lo fa a giugno, più precisamente sarà possibile accedere alla fiera, da martedì 7 a domenica 12.

Quest’anno 7 sono le manifestazioni che occuperanno gli spazi dello spazio fieristico di Milano, RHO:

1. Salone Internazionale del Completamento d’Arredo

Salone del completamento d'arredo

Nata del 1989, questa manifestazione è diventata oggi un punto di rifermento nel settore. Propone al suo interno una selezione di oggettistica d’eccellenza, varia, dedicata appunto, all’arredo della casa. Verranno esposti diversi singoli elementi che, avendo una propria identità, saranno in grado di dare una nuova vita agli spazi abitativi, ridefinendoli. Novità e tendenza sono le parole chiave di questo importante evento. Se vuoi conoscere i nuovi trend, questa è la manifestazione che fa al caso tuo.

2. Eurocucina – FTK-Technology for the Kitchen

EuroCucina

Già alla sua 23° edizione, questa manifestazione racchiude al suo interno un elevatissimo numero di espositori che rispondo al crescente interesse verso questo comparto.

La cucina non rappresenta più unicamente un’area funzionale, ma oggi viene vissuto come lo spazio della socializzazione e della convivialità.

Risparmio e sostenibilità sono le parole chiave che espongono i loro prodotti quest’anno in fiera. La crescente attenzione verso i temi della sostenibilità e il bisogno di efficienza dei consumatori, ha portato molte aziende a produrre elettrodomestici all’avanguardia e, soprattutto, eco-friendly.

3. Euroluce

Euroluce

Gli oltre 400 espositori rendono ogni anno, il Salone Internazionale dell’Illuminazione, l’EUROLuce, la manifestazione leader nel settore, a livello internazionale.

Illuminazione per interni, esterni, spettacoli e tanto altro è ciò che potrai trovare all’interno di questa vasta area.

Un evento importante nell’ambito dell’eco-sostenibilità e del risparmio energetico.

4. Salone Internazionale del Bagno

Salone Internazionale del Bagno

Nel 2003 nasce questo evento come settore all’interno del Salone del Mobile ma, dal 2006 è diventato una manifestazione autonoma a cui viene dedicata un’area espositiva di circa 17.000 m2, in cui potrai trovare oltre 150 aziende, con proposte innovative.

Relax e benessere saranno le parole chiave delle manifestazione. I concetti su cui si sono concentrati gli espositori che prenderanno parte quest’anno all’evento, nel tentativo di ridefinire il concetto associato a questo spazio al fine di renderlo più confortevole.

5. Workplace 3.0

Workplace 3.0

Una manifestazione interamente dedicata alla struttura e all’arredamento dello spazio di lavoro. Un momento, una rassegna utile alla comprensione delle esigenze e dei cambiamenti che riguardano gli spazi lavorativi.

Il design e la tecnologia si uniscono per rendere l’ambiente di lavoro più confortevole, adatto per essere “abitato”.

Lo spazio del futuro deve essere flessibile e permeabile, dinamico e aperto, questo è ciò che si cerca di ottenere grazie a questa manifestazione.

L’obiettivo è proprio quello di rendere il luogo di lavoro più adatto alle nuove esigenze delle persone che lo abitano.

Il mondo del lavoro sta vivendo un periodo di evoluzione, soprattutto, visibile soprattutto in questo periodo post-pandemico.

6. Salone Satellite

Salone Satellite

Ve ne abbiamo già parlato, ma è importante ricordare che, anche quest’anno sarà presente il Salone Satellite. Un’area dedicata ai giovani designer under 35 che vogliono esporre le loro opere e cercano un’occasione per entrare a contatto con il mercato e con i brand più importanti nel mondo dell’arredamento.

7. S-Project

S-Project

Uno spazio trasversale dedicato ai prodotti di design, alle soluzioni decorative, ma anche alle tecniche che permettono la progettazione degli arredamenti interni.

Un lavoro, quello di S-Project, programmato per essere in totale sinergia con tutte le altre manifestazioni ospitate dal Salone del Mobile.Milano. Vengono selezionate le proposte di tutte le aziende, cercando di proporre delle offerte di valore che riescano a soddisfare il cliente a 360°.

L’S-project è famoso per essere una fiera multisettoriale, che accoglie proposte eterogenee.

Quest’area propone anche una piattaforma B2B che permette alle aziende del settore di rafforzare le loro relazioni e consolidare le loro alleanze.

Non perderti il Fuori Salone

Impossibile, quando si parla del Salone del Mobile.Milano, non citare il Fuori Salone. L’evento parallelo che si svolge tra le vie del capoluogo lombardo.

Ma di che cosa si tratta?

Il Fuori Salone è un evento mondano imperdibile per tutti gli appassionati del settore. È un momento di spunti molto interessante.

Il Fuori Salone nasce negli anni ’80, quando sempre più imprese decidono di esporre i loro prodotti all’interno di diversi showroom o in altre location prestigiose presenti nella città di Milano.

Le numerose esposizioni cominciarono ad attirare sempre di più l’attenzione. Nel 1983, la rivista Abitare, dedica un’intera sezione proprio a questo importante evento, ovvero il Fuori Salone.

Il design fuori dal Salone, negli anni successivi, comincia ad acquisire sempre più importanza, all’interno della città e tra le pagine delle più importanti riveste del settore.

“Fuori salone” è un evento che si ridefinisce di anno in anno. Il settore del design si rinnova periodicamente, includendo di volta in volta, nuovi campi e nuovi settori produttivi, grazie ad una costante contaminazione creativa.

Milano è ricca di industrie e associazioni culturali che utilizzano la settimana del design come occasione per coinvolgere i cittadini della città e i suoi visitatori in iniziative creative, per promuovere il design, ma anche per rinnovare la vitalità della città.

Se sei un appassionato di design e arredamento, il Fuori Salone rappresenta un’occasione che non puoi farti scappare. Un evento che ti permetterà di entrare in contatto con i massimi esperti del settore e una vetrina importante per esporre i tuoi progetti o per farti conoscere.

Fuori Salone

Quali sono le date del Salone del Mobile.Milano 2022?

Come ti abbiamo già detto, quest’anno, il Salone del Mobile.Milano si svolgerà dal 7 giugno al 12 giugno.

Nonostante ciò sono previsti orari di apertura differenti a seconda dei visitatori. In particolare, se sei un operatore del settore, ti sarà possibile accedere ai padiglioni, tutti i giorni, nei seguenti orari:

  • Apertura: 8.30;
  • Chiusura: 18.30

Per gli studenti, gli appassionati del settore e, in generale, il pubblico interessato, sarà possibile accedere ai padiglioni nei seguenti giorni:

  • Venerdì 10 giugno;
  • Sabato 11 giugno;
  • Domenica 12 giugno.

Sono previste diverse tariffe: il costo dei biglietti può variare dai € 30 agli € 80 (per tre giorni) e sono inoltre previste diverse agevolazioni per gli studenti universitari, a cui è possibile accedere mostrando il proprio badge.

Come raggiungere il padiglione fieristico?

L’evento si terrà all’interno del polo fieristico Milano Fiera RHO, che è perfettamente ed agevolmente raggiungibile grazie alla metro rossa (M1). Sarà sufficiente prendere la linea M1, direzione Rho-fieramilano.

L’evento è raggiungibile però anche con mezzi privati come automobili o taxi.

Il Salone del Mobile è un evento internazionale imperdibile per gli appassionati di interior design, per chi desidera conoscere meglio il settore e anche per tutti gli studenti che hanno deciso di intraprendere una carriera nel mondo del design e dell’arredamento.

Non perderti l’evento e continua a tenerti aggiornato leggendo il nostro blog dove pubblicheremo tutte le novità più importanti prima dell’evento.

Leave a Reply

Your email address will not be published.